Agostino sull’aborto

Agostino sull'aborto

È la proprietà corpo?

I n il suo recente saggio in queste pagine, Eric Cohen sostiene che “la nuova commerce del corpo” ci sfida con un inedito “crisi morale.” Il caso della crisi più o meno così: I grandi fondatori del capitalismo moderno e liberalismo moderno non hanno in realtà intenzione che il libero mercato’principi s di contratto e consenso trasformano ogni aspetto della vita umana. Ma è sempre più chiaro che possiamo essere nel bel mezzo di una tale trasformazione.

Che Cohen chiama il nuovo spirito del capitalismo è in realtà solo il trionfo del libertarismo, e in America oggi strisciante libertarismo sta iniziando a diventare piuttosto raccapricciante. La sofisticata americana che David Brooks chiamato “bohémien borghese” mira a conciliare le responsabilità personali o prudente autocontrollo con il perseguimento di realizzazione personale. Ma la nostra tendenza verso la riduzione della moralità a contrarsi e il consenso ha anche causato a considerare noi stessi — i nostri stessi corpi e le anime (o “stati d’animo”) — come materiali da trasformare a piacere, sia in sé’s ricerca incessante di soddisfazione e nel drive pragmatico per essere utile e piacevole per gli altri.

Si scopre, come spiega Cohen, che i radicali degli anni Sessanta non si sono opposti, ma in realtà rimosso gli ostacoli alla mercificazione delle persone: Hanno cercato di rimuovere la vergogna, i tabù, e altre illusioni repressive su ciò che possiamo fare con i nostri corpi e le menti. I nostri hanno insegnato che i radicali “Posso fare di testa mia; I don’t devono vendere me stesso per l’uomo.” Ma la lezione corollario è che nessuno può dirmi che posso’t me vendere all’uomo. Sofisticati americani possono ora essere bohémien borghesi perché hanno scoperto non vi è alcuna tensione necessaria tra il borghese e spiriti bohemien nel nostro paese. Il raggiungimento storico di Bohemians americani era in ultima analisi, a livello di resistenza autoritaria allo spirito del capitalismo che avvolge tutta la nostra vita, permettendo commerce per colonizzare regni una volta inimmaginabili — tra cui, forse, l’acquisto e la vendita di parti del corpo dal soggiorno.

T qui sono due ragioni per la crescente pressione di abrogare il divieto di acquisto e vendita di reni da donatori viventi. Il primo è bisogno umano. Il numero di persone in lista d’attesa per i reni è in rapido aumento, molto più rapidamente rispetto al numero di reni in teoria disponibili da cadaveri o come doni non compensati da donatori viventi. Le persone sono inutilmente soffrendo in dialisi e muoiono prematuramente a causa reni non sono disponibili. La tecnologia per estendere e migliorare la qualità della vita è disponibile, ma non il materiale naturale quale la tecnologia dipende. Non usare forze di mercato per aumentare l’offerta del rene, si sostiene, è disumano: Quando si tratta di reni, “scelta professionale” leggi sono chiaramente “per la vita.” Come il commercio embrione Cohen descrive, lo scopo è chiaramente “umanitario — la ricerca della salute, l’ottimo che le società moderne più desideriamo.”

La seconda ragione per la pressione antiproibizionista relativa al mercato del rene è il libertarismo strisciante che caratterizza la nostra società nel suo complesso. Come si capisce noi stessi con sempre maggiore coerenza come individui e nulla più liberi, diventa meno chiaro perché un individuo’s reni aren’t la sua proprietà di smaltire a suo piacimento. Il fatto che questa libertà di vendere parti di uno’s proprio corpo è senza precedenti, non è un argomento conclusiva contro la sua comparsa. Il giudice Kennedy ha scritto per la Corte di . Lawrence v Texas che ciò che sembra essere restrizioni necessarie e appropriate per la libertà individuale a una generazione di americani sembrano come il dispotismo al successivo; la nostra storia è la trasformazione dispiegarsi della libertà in autonomia in un unico regno umano dopo l’altro. Astute teorici libertari come Randy Barnett ipotizzano che Kennedy’s punti di analisi costituzionali la strada a tutta una serie di nuovi diritti costituzionali individualistici, tra cui, a quanto pare, il diritto di vendere una’s proprie parti del corpo.

Lo stesso principio vale per l’umore illuminante: se una pillola può affidabile mi ha messo in uno stato d’animo piacevole e produttivo, perché può’t il mio decano ragionevolmente me premere per fare la scelta di prenderlo e le mie valutazioni degli studenti sparare attraverso il tetto? E questo sottotesto tirannico appare anche nell’uso di Viagra e altri prodotti simili: Nello show HBO Grande amore. mogli poligame nell’era del femminismo postmoderno un pari trattamento in ogni modo. Dato il carattere limitato e preferenziale di umana naturale Eros. mariti poligami possono essere genuino e dando egualitari solo con l’aiuto chimico.

La poligamia vecchio stile che una volta fiorì in Utah non è, ovviamente, spazzando anche Utah oggi. Ma il nostro accomodante, vista libertario del divorzio accoppiata con le inesorabili leggi della natura stanno imponendo richieste simili in uomini più anziani che hanno accolto le opportunità, in effetti, al commercio nei loro primi o addirittura seconde mogli per i modelli più giovani e più vigorose. Il più libertario o puramente capitalistico di una società diventa, a quanto pare, più orientata alle prestazioni, anche l’amore diventa. Non solo siamo la gente che ha inventato il Viagra e altre forme di miglioramento sessuale biochimica, noi siamo le persone che pensiamo abbiamo davvero bisogno di loro. esso’s stupido di entrare nel mercato romantica con niente di meno che grande amore.

Q uando si tratta di ordine pubblico, salute e sicurezza sono sempre più l’unica morale condivisa che abbiamo lasciato. “Sesso sicuro” è l’unica etica sessuale riconosciamo in comune, e stiamo diventando sempre più puritana, proibizionista, e paranoico quando si tratta di dieta, esercizio fisico, fumo di seconda mano, e biscotti Oreo grassi trans. Allo stesso tempo, stiamo diventando sempre più indifferente alle obiezioni morali alla “mercato libero,” e il linguaggio di contratto e consenso — il linguaggio dell’individuo autonomo — è sempre più plasmare ogni aspetto della nostra vita. Fino a quando è sicuro e consensuale, siamo inclini a permettere alle persone di fare più o meno quello che vogliono.

Di recente ho trascorso un paio di giorni in una comunità di pensionati molto ricca piena di meravigliosi uomini e donne di nobili realizzazione vecchi. Uno di loro aveva scoperto, tutto con sua grande sorpresa, che era molto vicino a insufficienza renale, anche se la sua salute, nel complesso, non era così male. La sua risposta è stata per la ricerca sul Web, sviluppare contatti, e avviare negoziati per un rene con un broker che poteva trovargli un donatore vivo all’estero. Per quanto posso dire, nessuno nella comunità aveva scrupoli morali profondi di quello che stava facendo, e l’opinione generale era che si stava avvicinando un terribile problema personale sensibilmente e senza mezzi termini. (E ‘troppo vecchio per trovare un posto sulla lista ufficiale dei donatori, e presumibilmente alla sua età non vuole gravare nessuno dei suoi cari con una richiesta di una donazione.)

Mi rendo conto che non sto riportando i risultati di alcuni studi scientifici, ma solo in un caso di un ricco, ammirevole, e intelligente americano abbastanza disposti a impegnarsi in comportamenti illegali, pericolosi, e probabilmente sfruttamento. Nel libertario’vista s, lui è una vittima del sistema obsoleto e repressivo che gli impedisce di raggiungere il suo obiettivo in modo sicuro, legale, e consensualmente. Possiamo facilmente immaginare un compassionevole liberale campagna candidato alla presidenza a nome di una politica che rende l’acquisto e la vendita di reni di sicurezza, rari, e legali. Allo stesso tempo, i conservatori tecnocratici come Newt Gingrich vogliono disperatamente di rompere il monopolio del governo sulla distribuzione del rene. Essi vedono alcuna ragione per trattare il corpo in modo diverso rispetto a qualsiasi altra merce, attaccando la regolamentazione eccessiva che ha creato una carenza inutile. Quando si tratta di organo di vendita, e molto altro, libertari liberali e libertari conservatori stanno diventando sempre più simili.

medicina preventiva può, infatti, prolungare la vita e salvare alcune persone da insufficienza renale. Ma in realtà, si può’t fare più di tanto per affrontare la carenza di rene fiorente. Milioni di americani hanno una malattia renale cronica, che di solito progredisce lentamente e in modo irreversibile nel corso di molti, molti anni. Perdere peso e prendendo farmaci per la pressione del sangue può rallentare il progresso, ma non smettere del tutto. E anche se oggi’s adolescenti abbracciare il vangelo di vita sana, ci troviamo di fronte un multi-decade carenza di rene inevitabili come l’età baby-boomers.

Se vi è un “crisi” che un mercato del rene in grado di risolvere, non è che la gente sta morendo di morti relativamente rapido e indolore da insufficienza renale. Noi’ri tutto nasce per morire, e insufficienza renale è probabilmente uno dei modi migliori per andare. Il “crisi” è che un numero crescente di persone sono bloccati morire di una morte lenta e dolorosa in dialisi con sempre meno speranze di trapianto, e sicuramente quello che ha fatto la dialisi sopportabile per la maggior parte dei pazienti è stata quella speranza. Naturalmente, possiamo notare che la nostra società è “scelta professionale” sulla necessità o meno di rimanere in dialisi, e nei momenti più filosofici possiamo speculare sul fatto che sarebbe stato meglio fosse mai stato inventato dialisi o mai diventare un diritto. Ma anche noi non vorremmo per alimentare la disperazione di coloro che vorrebbero scendere la dialisi principalmente di non essere un peso per i loro cari o dei contribuenti.

U ltimately, lo sforzo di estendere lo spirito del capitalismo al commercio nei reni dipende da una fase molto specifica del progresso scientifico. Non molto tempo fa, non c’era né la dialisi nè trapianto. Trapianto — perché corpi naturalmente ribelli contro organi aliene — malati inizialmente prodotti che tipicamente didn’t vivere molto a lungo. Per un po ‘, le statistiche di mortalità sui trapianti e dialisi erano simili, e l’attesa per un rene wasn’t molto di più di un anno. Negli ultimi decenni, la durata e la qualità della vita dopo il trapianto è stato in costante miglioramento, soprattutto per coloro che hanno la fortuna di ottenere un rene live-donatore prima di dover andare in dialisi. I farmaci che sopprimono rigetto immunitario funzionano meglio e con minori effetti collaterali orribili.

Il risultato, naturalmente, è che la lista di attesa renale si allunga, diminuendo radicalmente sia la probabilità di ottenere un trapianto e il probabile beneficio di un trapianto. L’attesa è proiettato per avvicinarsi a un decennio abbastanza presto, e praticamente nessuno può rimanere trapianto-degno o addirittura in vita in dialisi per così tanto tempo. Anche nei casi più riusciti, dialisi avvelena lentamente il paziente fa risparmiare molto. Sembra causare vari altri gravi problemi di salute. E non vi è alcuna prospettiva immediata di progressi significativi nella qualità della vita in dialisi.

Permettetemi di essere chiaro che io porto’t ha approvato la crescente spinta per un mercato di reni da vivente “fornitori,” né ho cercato di rendere il caso morale e filosofica contro di essa in modo approfondito. tutto quello che ho’ve fatto è mostrare come i locali e le preoccupazioni umanitarie libertaria hanno fatto commercio di reni sembrano plausibili. Per quelli di noi che mirano a limitare lo spirito del biocapitalismo nel nostro tempo, il compito è avanti molto scoraggiante davvero.

E ‘in questo contesto che Meilaender’s argomento circa il significato del corpo dovrebbe essere giudicato. Meilaender scrive significativamente su come la nostra eccessiva enfasi sulla ricerca della salute rischia di minare la nostra accettazione dignitosa della morte. Anche l’imperativo di procurare organi della “appena morto” spesso trasforma il momento della morte in una desolazione high-tech. E l’idea che l’organo “crisi” devono essere soddisfatte con ogni mezzo a disposizione dipende “posizione troppo semplice morale per cui il risparmio di vite umane ha sempre vincente.” Sicuramente salvare vite umane non devono andare a scapito di “los [ing] il significato della vita tipicamente umane vogliamo salvare.”

L’idea che la vendita di uno’s corpo è un diritto dipende, dice Meilaender, sulla comprensione di proprietà del corpo che “recidere [s] la persona dal corpo.” Si mette ogni individuo nella posizione immaginario e veramente straniante di comprendere la “se stesso” come esistenti separatamente dal corpo, come interamente sovrano sul corpo, come “Overlord spirituale” liberi di usare il corpo come meglio aggrada. Ma questa visione è sbagliata: mi illudo quando penso alla mia presunta eccedenza renale non è diverso da, diciamo, la mia terra — vale a dire, come parte del mio patrimonio netto, da disporre a piacimento. Se penso a me stesso veramente nel suo insieme o essere umano incarnato, che è più della somma delle mie parti mentali, intenzionali, e fisici, poi il mio “integrità fisica” continua “essere un gran bene,” inseparabile dalla mia integrità come una persona vivente.

Meilaender sostiene che la vendita di uno’parti s corpo è un mercificazione indegno di “la persona unica e insostituibile.” Ma questa persona insostituibile potrebbe generosamente dare un dono di se stesso — tra cui un dono del suo rene. Il gran bene che è l’integrità fisica può essere inventata, ma solo in un modo che sia compatibile con la dignità virtuosa della persona umana.

Peter Lawler Agostino è Dana professore di governo a Berry College e autore diBloccato con la virtù: The American individuale e il nostro futuro biotecnologica. Egli è anche un membro del Presidente’Consiglio s sulla Bioetica.

Related posts

Related posts