Può cancro colorettale essere prevenuto, possibili cause di cancro al colon.

Può cancro colorettale essere prevenuto, possibili cause di cancro al colon.

Non esiste un modo sicuro per prevenire il cancro del colon-retto. Ma ci sono cose che si possono fare che potrebbe aiutare a ridurre il rischio, come ad esempio la modifica dei fattori di rischio che si possono controllare.

screening dei tumori colorettali

Lo screening è il processo di ricerca per il cancro o pre-cancro in persone che non hanno sintomi della malattia. screening dei tumori colorettali regolare è una delle armi più potenti per prevenire il cancro del colon-retto.

Dal momento in cui le prime cellule anormali iniziano a crescere in polipi, di solito ci vogliono circa 10 a 15 anni per i loro di sviluppare in cancro del colon-retto. Con screening regolare, la maggior parte dei polipi possono essere trovati e rimossi prima che abbiano la possibilità di trasformarsi in cancro. Lo screening può anche trovare il cancro colorettale in anticipo. quando è altamente curabile.

Lo screening è raccomandato inizia all’età di 50 anni per le persone che non sono ad aumentato rischio di tumore del colon-retto. Ci sono diverse opzioni di screening differenti disponibili. Le persone a più alto rischio, come quelli con una forte storia familiare di cancro del colon-retto, possono beneficiare di iniziare lo screening in età più giovane.

Se si dispone di una forte storia familiare di polipi del colon o il cancro, parlare con il medico circa il rischio. Si potrebbe beneficiare di una consulenza genetica di rivedere il vostro albero di medico di famiglia per vedere quanto è probabile che si dispone di una sindrome tumorale famiglia.

Per maggiori informazioni su di screening (comprese le linee guida dell’American Cancer Society per la diagnosi precoce del cancro del colon-retto) e la consulenza genetica e test, vedere Cancro colorettale Prevenzione e diagnosi precoce .

Il peso corporeo, l’attività fisica e la dieta

In questo momento, i migliori consigli su dieta e l’attività per ridurre eventualmente il rischio di cancro del colon-retto è quello di:

· Evitare l’obesità e aumento di peso intorno al tronco.

· Aumentare l’intensità e la quantità di vostra attività fisica.

· Limite rosso e carni trasformate.

· Mangiare più frutta e verdura.

· I livelli raccomandati di calcio e vitamina D (vedi sotto).

· Evitare l’eccesso di alcol.

Peso: Essere in sovrappeso o obesi aumenta il rischio di tumore del colon-retto negli uomini e nelle donne, ma il legame sembra essere più forte negli uomini. Avere più grasso della pancia (vale a dire, una linea di cintura più grande) è stato anche associato al cancro del colon-retto.

Attività fisica: Aumentando il livello di attività diminuisce il rischio di cancro del colon-retto e polipi. Regolare attività moderata (fare le cose che ti fanno respirare così difficile come si farebbe durante una camminata veloce) riduce il rischio, ma l’attività vigorosa potrebbe avere un beneficio ancora maggiore.

Dieta: In generale, le diete ad alto contenuto di verdure, frutta e cereali integrali (e povera di carni rosse e lavorate) sono stati collegati con un minor rischio di cancro del colon-retto, anche se non è esattamente chiaro quali fattori sono importanti. Molti studi hanno trovato un legame tra carni rosse (manzo, maiale, agnello e) o carni trasformate (come hot dog, salsicce e carni pranzo) e aumento del rischio di cancro del colon-retto.

Negli ultimi anni, alcuni grandi studi hanno suggerito che la fibra nella dieta, soprattutto da cereali integrali, può ridurre il rischio di cancro del colon-retto. La ricerca in questo settore è ancora in corso.

alcol: Diversi studi hanno trovato un rischio più elevato di cancro del colon-retto con una maggiore assunzione di alcol. soprattutto tra gli uomini.

Per maggiori informazioni su dieta e l’attività fisica, vedere la Linee guida della Società American Cancer sull’alimentazione e l’attività fisica per la prevenzione del cancro .

Non fumare

il fumo a lungo termine è legata ad un aumentato rischio di cancro del colon-retto, così come molti altri tipi di cancro e problemi di salute. Se si fuma e vorrebbe smettere di aiuto, vedere il nostro Guida per smettere di fumare . o chiamare l’American Cancer Society a 1-800-227-2345.

Vitamine, calcio e magnesio

Alcuni studi suggeriscono che l’assunzione di un quotidiano multi-vitamina che contiene acido folico, o acido folico, può ridurre il rischio di cancro del colon-retto, ma non tutti gli studi hanno trovato questo. In effetti, alcuni studi hanno suggerito che l’acido folico potrebbe aiutare i tumori esistenti a crescere. Sono necessarie ulteriori ricerche in questo settore.

Alcuni studi hanno suggerito che la vitamina D, che si può ottenere da esposizione al sole, in alcuni alimenti, o in una pillola di vitamina, potrebbe ridurre il rischio di cancro del colon-retto. A causa delle preoccupazioni che l’esposizione al sole in eccesso può causare il cancro della pelle, la maggior parte degli esperti non consiglio questo come un modo per ridurre il rischio di cancro del colon-retto in questo momento.

Altri studi suggeriscono che aumentare l’assunzione di calcio può abbassare il rischio di cancro del colon-retto. Il calcio è importante per una serie di motivi di salute a parte possibili effetti sul rischio di cancro. Ma a causa del possibile aumento del rischio di cancro alla prostata negli uomini con elevata assunzione di calcio, l’American Cancer Society non raccomanda aumentare l’assunzione di calcio specificamente per cercare di abbassare il rischio di cancro.

Il calcio e la vitamina D potrebbero lavorare insieme per ridurre il rischio di cancro del colon-retto, come aiuti vitamina D nella assorbimento del corpo di calcio. Eppure, non tutti gli studi hanno trovato che i supplementi di questi nutrienti ridurre il rischio.

Alcuni studi hanno trovato un possibile collegamento tra una dieta che è ad alto contenuto di magnesio e ridotto rischio di cancro del colon-retto, soprattutto tra le donne. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se esiste questo link.

Si dovrebbe parlare con il medico o un membro della vostra squadra di sanità se volete saperne di più su l’assunzione di questi integratori.

Non steroidei farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS)

Molti studi hanno trovato che le persone che assumono regolarmente aspirina o altri farmaci non steroidei anti-infiammatori (FANS), come l’ibuprofene (Motrin, Advil) e naproxene (Aleve), hanno un minor rischio di cancro del colon-retto e polipi. La maggior parte di questi studi hanno esaminato persone che hanno preso questi farmaci per ragioni come per trattare l’artrite o prevenire attacchi di cuore. Altri studi, più forti hanno dimostrato che l’aspirina può aiutare a prevenire la crescita di polipi in soggetti che sono stati precedentemente trattati per prime fasi del cancro del colon-retto o che ha avuto polipi rimossi.

Ma l’aspirina e altri FANS possono causare gravi o addirittura letali effetti collaterali come sanguinamento da irritazione dello stomaco, che possono superare i benefici di questi farmaci per il grande pubblico. Per questo motivo, la maggior parte degli esperti non consigliano di assumere i FANS solo per ridurre il rischio di cancro del colon-retto, se sei una persona a rischio medio. Tuttavia, gli altri possibili benefici di aspirina, come ad esempio la riduzione del rischio di alcuni tipi di malattie cardiache, potrebbero superare i rischi in determinati gruppi di persone, come quelli a più alto rischio di malattie cardiache.

L’aspirina o altri FANS possono avere gravi effetti collaterali, in modo da verificare con il proprio medico prima di iniziare qualsiasi di loro su base regolare.

La terapia ormonale sostitutiva per le donne

Prendendo estrogeni e progesterone dopo la menopausa (a volte chiamato La terapia ormonale in menopausa o La terapia ormonale sostitutiva combinata ) Può ridurre il rischio di una donna di sviluppare il cancro del colon-retto, ma i tumori riscontrati nelle donne che assumono questi ormoni dopo la menopausa possono essere ad uno stadio più avanzato.

Prendendo estrogeni e progesterone dopo la menopausa riduce anche il rischio di osteoporosi (assottigliamento delle ossa). Ma può anche aumentare il rischio di una donna di malattie cardiache, coaguli di sangue, e tumori della mammella e del polmone.

Se si pensa di utilizzare la terapia ormonale in menopausa, assicurarsi di discutere i pro ei contro con il medico.

Ultima revisione: 2016/01/20

Related posts

Related posts