Può Medical Marijuana Aiuto artrite reumatoide artrite reumatoide, aiuto per l’artrite reumatoide.

Può Medical Marijuana Aiuto artrite reumatoide artrite reumatoide, aiuto per l'artrite reumatoide.

Steve è un orticoltore di sorta. Alza orchidee, aceri giapponesi, e altre piante nella sua casa del sud del Rhode Island. Tendendo le piante aiuta ad alleviare il suo dolore da artrite reumatoide (RA), dice. Ma il giardino offre più di Zen; cresce una pianta di marijuana-specificamente per alleviare il dolore e il disagio RA.

"Se il mio dolore è a 10, ci vorrà verso il basso per un 6 o 6.5," lui dice. "Im un peso sollevatore vecchio-uomo. Dopo Fumo Sono in grado di lavorare le mie spalle e le braccia per mantenere le mie articolazioni in buona salute. Mi dà la voglia e la capacità di ottenere attraverso un allenamento."

Steve ha avuto il permesso di far crescere la marijuana per scopi medicinali dal 2006. Fuma e cuoce nel burro (per la cottura) e rende le soluzioni THC contenenti dette tinture (che possono essere aggiunte agli alimenti e bevande) per sé e per altri cinque pazienti con varie condizioni mediche. Il suo stato di casa è di 1 a 16, insieme con il Distretto di Columbia, dove è consentita la marijuana per uso medicinale.

La cannabis può essere utile per le persone con artrite reumatoide e altre condizioni di dolore cronico, perché può alleviare il dolore, ridurre l’infiammazione, e favorire il sonno. Ma a differenza di altre condizioni di dolore che causano, come l’osteoartrosi, RA è associata ad un più alto rischio di problemi polmonari e attacchi di cuore. (RA è una condizione autoimmune che attacca le articolazioni e provoca più problemi di salute.)

La sua marijuana non è chiaro se il fumo è una antidolorifico relativamente sicuro per le persone con artrite reumatoide, o se potrebbe aumentare il rischio di condizioni di RA-associate. E se la cannabis è sicuro, la sua ancora discutibile se la sua più sicuro di prendere come spray pillola o la bocca piuttosto che fumarla. Fumare marijuana aumenta la frequenza cardiaca e uno studio ha trovato che il rischio di infarto aumenta di cinque volte in un’ora dopo illuminando, secondo il National Institute on Drug Abuse.

Marijuana medica rimane controverso-e, quindi, ai sensi della parte studiata-in perché è il farmaco più comunemente abusata illegale negli Stati Uniti

opere Come marijuana
Ci sono centinaia di sostanze chimiche in marijuana, ma il più noto è il delta-9-tetraidrocannabinolo, o THC. THC è ciò che produce l’alta che viene fornito con fumare o mangiare prodotti a base di marijuana.

La marijuana è tipicamente affumicato, che produce la consegna più rapida nel flusso sanguigno, dice Kathryn Cunningham, PhD, direttore del Center for Addiction Research presso l’Università del Texas Medical Branch, a Galveston.

Può anche essere preso attraverso la vaporizzazione (riscaldata in una nebbia e per via inalatoria), in prodotti commestibili, come i prodotti da forno e tinture, che prendono più tempo per avere un effetto perché devono essere ripartiti nello stomaco, Cunningham dice.

La marijuana è illegale a livello federale, ma la marijuana medicinale è consentito in alcuni stati, tra cui l’Alaska, Arizona, California, Colorado, Delaware, Hawaii, Maine, Michigan, Montana, Nevada, New Jersey, New Mexico, Oregon, Rhode Island, Vermont , e Washington. Ogni stato ha le proprie linee guida, comprese le condizioni che può essere utilizzato per e limiti possesso (che vanno da 1 oncia a 24 once). La marijuana può essere acquistato attraverso i dispensari, ma la maggior parte degli Stati anche permettere alle persone di crescere il prodotto.

"Questo è un buon esempio di come rispondere alla domanda con gli esperimenti scientificamente validi," Cunningham dice, aggiungendo che sono necessari studi più ampi. "Non sappiamo come il farmaco colpisce il processo di malattia, ma sembra avere un effetto analgesico positivo sulla RA."

Quindici delle prove ha trovato che ha funzionato meglio di un placebo per alleviare il dolore e quattro studi ha scoperto che ha migliorato i pazienti a dormire. La maggior parte degli studi hanno trovato che gli effetti collaterali come la sedazione, secchezza delle fauci, vertigini, e la concentrazione disturbata erano abbastanza mite che la gente non abbandonano gli studi.

Tuttavia, l’analisi ha incluso solo uno studio di Ra pazienti, lo stesso studio del 2006, in modo da Sativex non potrebbe determinare se l’uso a lungo termine di marijuana fumata è stato associato ad un più alto rischio di complicanze cardiache o polmonari.

I potenziali rischi per la salute
Fumare marijuana può aumentare la frequenza cardiaca persone per un massimo di tre ore, secondo il National Institute on Drug Abuse. La marijuana contiene anche sostanze cancerogene (forse 50% al 70% in più rispetto alle sigarette), rendendo il fumo potenzialmente dannoso per i pazienti con artrite reumatoide, che possono già soffrono di problemi polmonari. L’Istituto on Drug Abuse, tuttavia, ha riferito che non studi hanno collegato l’uso di marijuana a polmone o tumori delle vie respiratorie superiori.

Sicurezza dei prodotti non regolamentati è sempre una preoccupazione. John Oram, PhD, co-fondatore di CW analitica, un laboratorio scientifico con sede in California che mette alla prova i prodotti di marijuana medica per la sicurezza, la qualità, e la potenza, dice che oltre il 90% di ciò che è sul mercato è sicuro.

"Ma circa il 10% o meno è pericoloso, e noi non so come pericoloso è e quali problemi può causare," lui dice. Oram aggiunge che i laboratori come CW analitica responsabilizzare i pazienti e medici di prendere decisioni informate sulle loro opzioni di medicina alternativa.

Rischi di questi prodotti possono includere cose come batteri e muffe, che sarebbe illegale vendere in prodotti alimentari regolamentati. Alcuni prodotti possono anche essere preparati in cucine che arent concesso in licenza, non può aderire a programmi di refrigerazione, o possono essere effettuate con gli allergeni come le arachidi, ma non etichettati come tali.

Oram dice i prodotti devono essere testati entro sette a otto settimane di acquisto, perché questa è la durata di conservazione di cannabis. I dispensari dovrebbero avere annotazioni dalla data un prodotto è stato testato per muffe, lieviti, batteri e pesticidi, nonché la sua potenza (o quantità di THC).

Non tutti i medici prescrivono la marijuana medicinale, anche negli stati in cui è consentito. Ogechi "Helen" Mbakwe, MD, da Central Washington Medicina Interna e Endocrine Center, a Yakima, doesnt.

Dr. Mbakwe è a disagio con la mancanza di controllo e regolazione della marijuana medicinale. Dice di altri farmaci, come il metotrexate, trattare la malattia autoimmune alla radice del problema, e, a sua volta in grado di controllare il dolore e l’infiammazione in combinazione con farmaci antidolorifici come farmaci anti-infiammatori non steroidei. (Methotrexate e altri farmaci sono noti come farmaci antireumatici modificanti la malattia, o DMARDs, perché possono effettivamente rallentare o prevenire RA effetto dannoso sul corpo.)

D’altra parte, mentre la marijuana può aiutare con i sintomi di dolore, non fa nulla per il danno progressione della malattia o di un organo, il Dott Mbakwe dice.

Steve, che ha RA e ha perso uno dei suoi reni nel 2004 dopo la diagnosi di cancro, si sente che non ha una sacco di scelte per gestire il dolore. Molti farmaci RA possono essere dannosi per i reni, e questo è uno dei motivi dice che opta per la marijuana per curare i suoi sintomi.

I pazienti con problemi renali possono ancora prendere DMARDs fintanto che la dose viene regolata e sono monitorati da vicino, il dottor Mbakwe dice. "DMARDs non sono semplicemente farmaci per il dolore e non sono intercambiabili con farmaci per il dolore. Quindi la domanda di sostituzione di un farmaco RA con la marijuana non dovrebbe sorgere."

Un altro problema che il Dr. Mbakwe incontra è che, anche se lei non raccomandare la marijuana ai suoi pazienti affetti da AR, ha molti di coloro che lo usano per il dolore, e lei dice che questi pazienti hanno spesso la tendenza ad abusare di stupefacenti.

"La maggior parte dei pazienti alla ricerca di questo hanno altri problemi di dolore cronico e sono suscettibili ad altre sostanze controllate," Dr. Mbakwe dice. "Può essere difficile per vedere chi ha una tendenza verso potenziale abuso."

Gregory A. Smith, MD, direttore medico del Los Angeles–Gruppo completo basato sollievo dal dolore, è uno specialista di gestione del dolore e dipendenza. Dice che la marijuana non è una droga, come la metamfetamina, che si prende una sola volta e sono fisicamente dipendente. "La marijuana non ha quel tipo di reazione chimica nel cervello," lui dice. "E ‘più sicuro di un sacco di narcotici prescrizione che ho disintossicazione persone da."

Circa 28 milioni di persone cercano di marijuana ogni anno, e solo tra l’8% e il 10% degli utenti mostrano comportamenti di dipendenza come ricerca di droga, Cunningham dice. "Quello che dobbiamo sapere è se è avvincente nei pazienti con dolore ed è più di quanto i farmaci oppiacei," che vengono comunemente usati per trattare il dolore cronico, dice.

Nel frattempo, alcuni pazienti continueranno ad usare la marijuana, anche se grandi studi havent testato la sua sicurezza ed efficacia.

Steve, che ha usato la marijuana per 30 anni (molto prima che fosse medicalmente legale), fuma una ciotola e mezzo ogni giorno e più di notte. Lo dice lo aiuta a dormire e allevia il dolore, e lui hasnt sperimentato effetti collaterali importanti nel corso degli anni, ma ammette che può precipitare quello che lui chiama "Blocco divano."

"Ti fa pigro," lui dice.

Related posts

Related posts